mercoledì 29 ottobre 2008

La sincera solidarietà ai Genitori di Flavio Scutellà

Voglio esprimere sincera solidarietà ai genitori del giovane Flavio Scutellà, morto un anno fa a causa della cronica mancanza di un’adeguata rete di interventi per l’emergenza sanitaria nella provincia reggina.
Trovo davvero assurdo e moralmente preoccupante, dover apprendere che i genitori di Flavio, Maria ed Alfonso, debbano ricorrere a simili gesti eclatanti per ottenere verità e giustizia sul dramma che ha sconvolto la loro famiglia. Così come reputo assurdo che la mancanza di accertamento delle responsabilità, continui a mantenere la garanzia dell’impunità di chi è chiamato quotidianamente ad adoperarsi per la salute, la sicurezza e la vita dei cittadini.
Nessuno potrà mai lenire il dolore dei familiari di Flavio, ma mi appare giusto che questi abbiano almeno la certezza di non vedere impuniti coloro che si sono resi responsabili di questo dramma.

On. Angela Napoli

Roma, 29 ottobre 2008

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sarà una frase fatta, ma credo e mi convinco sempre più, che la Calabria è un paradiso abitato da diavoli. Non c'e' speranza. Lo Stato è completamente assente la società civile è quella che è, e la regione sprofonda di giorno in giorno negli abissi!

Certo mi direte che sono troppo pessimista ma mi accorgo che nonostante i buoni propositi ripetuti ad ogni pie'sospinto, la situazione qua è sempre la stessa,immutata da decenni!!

Soliedarietà anche da parte mia ai familiari del povero Flavio.


Marco Galati

Ps Un rigraziamento di cuore alla "mosca bianca" della politica nostrana.

forz@sette ha detto...

il vero problema del degrado sociale e culturale della Calabria sono i politici calabresi ( con qualche rara eccezione, ma si sa isolati e messi in condizione di non nuocere), assetati di potere e di altro, ma quanti On. Napoli sono necessari in Calabria?

Anonimo ha detto...

www.marcogalati.blogspot.com

Anch'io ho il mio bel blog..

marco galati