sabato 22 settembre 2007

‘Ndrangheta, malaffare e corruzione opprimono la Calabria!

‘Ndrangheta, malaffare e corruzione opprimono la Calabria! Negli ultimi anni, ed in particolare da qualche mese, i cittadini onesti calabresi hanno iniziato a prendere fiato potendo contare su una palese attività di contrasto per debellare questi cancri. Ma la ‘ndrangheta da una parte e Mastella dall’altra hanno deciso di colpire quei Magistrati che, con coraggio e determinazione, intendono applicare la giustizia.
E’ di ieri la notizia della scoperta di rinnovati progetti della ‘ndrangheta per assassinare alcuni Magistrati della DDA reggina, ai quali va la mia incondizionata solidarietà. E’ sempre di ieri la richiesta del Ministro della giustizia di trasferimento di due Magistrati di Catanzaro, notificata alla sezione disciplinare del Csm.
Le notizie, gravissime nel loro contenuto, ed ancora più folgoranti perché date nella stessa giornata, non possono che destare viva preoccupazione in quel gran numero di cittadini calabresi che stava per riacquistare fiducia nella Giustizia.
Per troppo tempo sono stati sottovalutati gli interessi che le cosche reggine della ‘ndrangheta hanno nel porto di Gioia Tauro e sui lavori di ammodernamento della Salerno – Reggio Calabria. Oggi che, ribadisco finalmente, la DDA di Reggio colpisce questi interessi, ecco esplodere l’attività stragista della ‘ndrangheta; sette operazioni in due mesi per fermare le ‘ndrine non possono che risvegliare la crudeltà di coloro che si vedono “annientati”.
Nella stessa giornata di ieri Mastella chiede il trasferimento in via cautelare del Procuratore di Catanzaro, Mariano Lombardi, e del sostituto Procuratore, Luigi De Magistris. Tale misura viene inspiegabilmente chiesta con provvedimento d’urgenza, e, quindi, con una eventuale adozione prima dell’esito del procedimento disciplinare già avviato.
Luigi De Magistris con le sue inchieste sta tentando di svelare e perseguire il sistema di malaffare e corruzione che in Calabria tengono uniti ‘ndrangheta, politica, imprenditoria e massoneria deviata. Il Ministro della giustizia, se pur eletto in Calabria, non è nuovo nella sua attività di penalizzazione di questa Regione: ha avocato alla sua equipe ministeriale il Giudice Giuseppe Creazzo, titolare delle indagini sull’omicidio Fortugno; ha spostato la Scuola di Magistratura da Catanzaro a Benevento; non ha dato risultanze sull’ispezione al Tribunale di Vibo Valentia, dove pur è stata arrestata Patrizia Pasquin, Presidente della Sezione Civile di quel Tribunale, sospettata di essere vicina al clan della ‘ndrangheta dei Mancuso di Limbadi; non ha inteso inviare alcuna visita ispettiva nella Procura di Cosenza, dove sono accaduti fatti giudiziari e comportamenti spiacevoli, che a tutt’oggi meriterebbero chiarezza. Il tutto nel mentre lo stesso Ministro sembra disattendere alla richiesta quotidiana di sopperire alle carenze di organico, di strutture e di mezzi nel sistema giudiziario calabrese.
Quali interessi e di chi, stava intaccando il Procuratore De Magistris, che con le sue inchieste era giunto fino al Presidente del Consiglio Prodi e allo stesso Ministro Mastella ?
Questa Calabria, non mi stancherò mai di dirlo, è assetata di giustizia e verità e non può più accettare di vedere abbattuti coloro che cercano di dissetarla! La Calabria onesta deve unirsi attorno a tutti quei Magistrati ed a quelle Forze inquirenti che intendono spegnere il fuoco sotto la pentola degli interessi della ‘ndrangheta e dei poteri forti.

On. Angela Napoli
Componente della Commissione Nazionale Antimafia

Taurianova, 22 settembre 2007

65 commenti:

Anonimo ha detto...

La Calabria è abituata a combattere la criminalità organizzata, la ndrangheta e quant'altro; ma combattere anche Mastella ... no, questo è troppo!
Luigi De Magistris, il magistrato dei cittadini onesti, colui che considera gli indagati tutti uguali, perchè LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI e il magistrato corrotto è come il politico corrotto, è come il professore corrotto, è come l'operaio corrotto,è come il poliziotto corrotto,è come il ministro corrotto ...................
Sono calabrese e vivo in una realtà territoriale difficile,dove ancora crediamo nella giustizia (quella divina),perchè ogni giorno che passa ci rendiamo conto di essere condannati all'isolamento più totale. Mastella si preoccupa di condannare chi lo insulta sul suo blog, ma non si rende conto (forse), che con la sua richiesta di trsferimento,sta condannando la Calabria degli onesti, proteggendo invece i servitori del malaffare.
On.Napoli ci aiuti a fermare questi cavalli pazzi.

Grazie

Anonimo ha detto...

Carissima Angela On. Napoli,

condivido in pieno tutto quello che lei ha affermato sul ministro Mastella.
Il problema serio, a mio avviso e che non può continuare una politica cosi distratta come quella della sinistra a governarci....ma chi chiedo è solo incapace o è collusa??
La nostra terra mi creda, oggi soffre sempre di piu, gli imprenditori sono stremati dalla crisi di liquidità e dalle diffocoltà per accedere al credito bancario e tutto questo mentre ancora ci sono persone persone come Mastella che si permette di tutelare solo i propri interessi e quelli dei suoi cari amici.
Vige la rassegnazione totale, la speranza e la delega dei nostri sogni nel vedere una calabria diversa spetta a pochi delegati come Lei On. Napoli, come Magistris, Come Gratteri, come Boemi.
Il lavoro che attualmente svolgo mi porta a comunicare in tutta la nostra regione, sia con imprenditori, sia con liberi professionisti, sia con presidenti di grosse associazioni e le posso garantire cara Angela On.Napoli, che i problemi sono sempre gli stessi, carenza di fiducia nelle istituzioni e nei suoi amministratori, ma sono convinto che ormai tutti tendono a voler risvegliare le proprie coscienze, cercando orientamenti politici diversi rispetto a quelli del passato.....la nuova corrente del Risveglio Ideale da Lei rappresentata cara Onorevole, potrebbe rappresentare una guida per il raggiungimento di nuovi orrizonti,
Saluti,
Attilio Fiorillo

Salvatore ha detto...

Dott.ssa Napoli, ho appena scoperto il suo blog grazie ad una citazione trovata nella rete... attraverso il circuito di Beppe Grillo. Ho letto cio' che scrive e voglio trasmetterLe tutto il mio sostegno morale. Vedrà che nelle prossime ore riceverà numerosi commenti positivi e supporto dal popolo della rete. Non demorda! Sta per finire il tempo in cui i politici erano onnipotenti. La legalità tornerà sovrana, grazie a persone come Lei.

Marco Garcia ha detto...

NON MOLLATE!
La politica attuale (Mastella in testa) purtroppo non è vero che è distratta... purtroppo è anche troppo attenta.
Con affetto
Marco Garcia

Demetrio ha detto...

Brava Angela,
continua così, veramente.
La mala politica è causata anche dalla cattiva informazione, oggi l'informazione corre sul web. Insisti.
Auguri.

dario ha detto...

ben vengano post come questi che forse ridanno un po di speranza nelle istituzioni e nei politici che dovrebbero rappresentarci. facendo lei parte della commissione antimafia, potrebbe gentilmente ricordare ai suoi lettori con chi condivide questa difficile missione? ci puo elencare gentilmente i suoi 'onorevoli' colleghi che condividono questo ruolo ? magari anche ricordare un po delle loro fedine penali? credo che cosi sarebbe ancora più facile capire perchè opinioni come la sua oggi in italia risultano essere minoranza silenziosa. grazie e complimenti per le parole chiare e inquivocabili, ben lontane dal politichese.

Anonimo ha detto...

almeno non è solo il popolo della rete che attacca mastella.. e se lo fa una persona come lei.. spero che abbiamo piu successo di noi..

Paolo Loricchio ha detto...

Sono ammirato da questo post, dal suo modo di esprimere concetti giustissimi e chiedere spiegazioni.
Pur non essendo vicino alla sua 'fede' politica, le faccio i miei complimenti sperando che qualcosa possa muoversi fin da dentro le stesse istituzioni, contro un sistema marcio e chi lo porta avanti ad ogni legislatura (ora Mastella, prima Castelli, per quanto riguarda la giustizia).
Saluti.

Fabio ha detto...

Buongiorno On. Angela Napoli, sono uno dei tanti cittadini fino a poco tempo fa rassegnati a un'Italia dove la CASTA fa solo ed esclusivamente i suoi interessi, in cui si lasciano liberi criminali per evitare che gli amici vadano in galera, in cui si impongono (aumenti di ogni genere di tassa) sacrifici alla gente in nome di un risanamento mortificato tanti sprechi che è superfluo ricordare. Ma da un po' chi, come lei, è stanco di una situazione insostenibile, e riesce con enormi difficoltà a far sentire la sua voce, sta ridando speranza anche a noi. Continui a scrivere queste verità, e la gente, desiderosa di vera informazione, accorrerà numerosa sul suo blog.
Distinti Saluti

amleto ha detto...

Buongiorno, anch'io sono arrivato qui facendo lo stesso percorso di salvatore e le scrivo solo per ringraziarla e dirle quanto bene facciano le sue parole a tanta gente che è veramente stanca e sfiduciata delle istituzioni... grazie ancora

Mirko ha detto...

Carissima On.Napoli la vorrei ringraziare per il suo blog e per la sua lotta alla legalità.

da oggi ha un nuovo supporter, spero che insieme riusciremo a cambiare questa italia marcia.

le auguro un buon lavoro e una vita tranquilla.

grazie per i suoi sforzi

Mirko

Anonimo ha detto...

Sono sempre stato un uomo di sinistra, che camminava sempre a testa alta ,sostenendo a spada tratta i valori della mia politica, ma oggi, purtroppo ,sono costretto a tapparmi le orecchie e gli occhi,per non sentire e vedere quello che questo governo ci sta costringendo a subire. Mi vergogno di questa sinistra e non di esserlo stato,perchè la Mia Sinistra è tutt'altra cosa.
On.Napoli,Lei rappresenta la voce fuori dal coro,e le prometto che se si dovesse andare al voto regionale, io per primo sosterrei la sua candidatura. Continuo ad essere di sinistra ma voterei Angela Napoli(e non sono il solo).


Enzo Caputo

Anonimo ha detto...

Ti sono vicino e spero che moltissime persone attraverso il tuo blog possano conoscere la verità dal basso e non quella ovattata dei giornali. Non mollare.

Anonimo ha detto...

Sono con lei....la notizia pubblicata dai giornali dell'ennesima boiata del ministro di Grazie ed Ingiustizia mastella mi ha lasciato a bocca aperta, pur se ancora mi stupisco che tali sortite possano sorperendermi....è vero, abbiamo sperato in questo governo, che ho votato anch'io, ma proprio non è possibile andare avanti con uomini di tal fatta....

Anonimo ha detto...

Complimenti vivissimi Angela,

avrà notato, da oggi, un considerevole aumento degli accessi al suo blog e relativi commenti scritti.
Anch'io, come altri che mi hanno preceduto questa mattina, non ho mai votato il suo partito, ed infatti sono giunto "da queste parti" indirettamente:
Blog Beppe Grillo -> Blog mastella (la versione incensurata) --> Suo Blog.
Noi, tacciati di essere qualunquisti, anarchico-distruttivi, senza ideali..in realtà siamo assetati di politica...che non troviamo.
Siamo quella parte del popolo che si trova "avanti"...quella che parla inglese, che studia, che viaggia, che usa la rete internet con disinvoltura.. In poche parole che ha una mentalità "aperta" e che NON si ritrova nè a sinistra e nè a destra..che vota il meno peggio e soprattutto che valorizza la persona!
Porti avanti la sua battaglia per la Calabria. Il popolo calabrese è il primo a rimetterci dell'inettitudine e malcostume di chi li amministra
Noi che, da una parte insultiamo mastella, dall'altra scriviamo tranquillamente, apprezzando o criticando senza rischio di essere censurati.
In ogni caso le ricordo che anche lei appartiene alla casta e, in quanto tale, è malvista a priori..

Roby - Milano

Anonimo ha detto...

Siamo assolutamente con lei.
Fate qualcosa per salvare il lavoro della magistratura onesta dagli attacchi che provengono da ogni direzione, ma con un unico fine!!!

Anonimo ha detto...

Se è questa la giustizia allora io smetto di studiare per diventare procuratore,ma poichè voglio anch'io combattere il malaffare,la corruzione e ... Mastella allora mi affretterò a dare la Tesi.
On.Napoli, continui a combattere perchè tanti come me,magistrati del futuro,svolgeremo il nostro lavoro con onestà e dignità e per tutti noi,Lei sarà un esempio da seguire.

Grazie, Filippo Nucera.

Adriano ha detto...

Sia forte, combatta sempre a denti stretti noi tutti siamo con lei, totale appoggio e solidarietà.

Christian ha detto...

W On. Napoli!
Per fortuna che c'è gente come lei!
Il marcio non puo' durare per sempre, non mollate!!!
Anch'io arrivato qua partendo dal buon beppe :)

Anonimo ha detto...

On Angela Napoli,
oggi la rete mi ha regalato il suo blog.le cose che Lei dice non si trovano nei telegiornali e nemmeno nella carta stampata.Lei non è una persona qualsiasi.
Da oggi avrà il giusto peso nell'informazione il suo lavoro
cordiali saluti
roberto

piero ha detto...

la gente lo vuole a casa a mastella!!!!
tutti lo odiano e lui e qui a far danni!!!!!
io mi vergogno di essere italiano!!!!!
via buffone!!!!!!
io sono abruzzese ma grido e griderò sempre mafia,ndrangheta,camorra,sacra corona unita ... VAFFANCULO!!!!!
politici corrotti un giorno pagherete per questo!!!!!
o su questa e nell'altra vita!!!!
VAFFANCULO BASTARDI!!!!!
VI ODIO!!!!!
FORZA LUIGI DE MAGISTRIS!!!!

arnombo colaldo ha detto...

Onorevole,
l'unica soluzione per avere un'efficiente giustizia e una politica non collusa o fiancheggiatrice del malaffare è quella di appoggiare la legge di iniziativa popolare presentata dal sig. Beppe Grillo che tanto fa paura che tutti i cani si sono messi ad abbaiare!!! Mi consenta di affermare che solo così potrà essere rescisso il cordone ombelicale che unisce politica e malaffare.
Per il resto, si senta appoggiata non solo dai cittadini calabresi, ma da tutti coloro che hanno a cuore le sorti della Nazione.
Tornerò più volte sul suo blog perchè sono convinto fermamente che la Calabri troverà le motivazioni per la propria riscossa quando dal Parlamento saranno allontanati coloro che non hanno più diritto a rimanere.

Anonimo ha detto...

MASTELLA DOVREBBE RENDERE CONTO PUBBLICAMENTE DI QUESTA DECISIONE.. O ALMENO DIMETTERSI.. INVECE CI TROVIAMO SOLAMENTE DI FRONTE AL SILENZIO, SILENZIO DI TUTTI, OPPOSIZIONE PARLAMENTARE COMPRESA.

Gennaro ha detto...

Dott.ssa Napoli al peggio non vi è mai fine,ho l'impressione che per diverse situazioni che da un certo periodo di tempo si stanno consumando a danno della collettività andremo incontro ad una nuova edizione di Mani Pulite,spero con tutto il mio cuore che questo giorno arrivi a breve scadenza,sia forte e vada avanti a testa alta,un abbraccio di solidarietà

Anonimo ha detto...

Comunque vada, onorevole napoli, se non ha la faccia come il culo, lei DEVE DIFENDERE SEMPRE l'operato della magistratura inquirente.

Mandiamo a casa i corrotti.

VAFFANCULO!

Anonimo ha detto...

complimenti per la tenacia,il coraggio e l'onesta.
non demorda, ha tutta la nostra stima!
un giorno o l'altro questa schiffezza finira'.

Ottavio ha detto...

Sono un segretario PRc di Policoro.Ho scoperto il suo blog dal circuito di peppe grillo
condivido quello che lei ha scritto , gente come lei da speraranza che vale la pena fare politica

Anonimo ha detto...

Carissima Angela On. Napoli,
sono con lei al 100%. Sarà dura ma ce la faremo ad estirpare tutto questo marcio.E' una vergogna vivere in un paese come questo. Per fortuna però che persone come Lei e Grillo stanno aiutando ad aprire gli occhi.
Silvia.

davide ha detto...

Continui Continui Continui.

Siamo tutti con i magistrati e con la giustizia.

Roberto Molinaro ha detto...

Mio caro Ministro Mastella. Ad Ibiza, durante il mese di agosto, cercandole di sfuggire, ma non per paura della sua carica, dove vado a finire con la macchina ? Eccola! Cala Mastella! Non era casa sua ma portava il suo nome! Adesso vuole che anche la Procura della Repubblica di Catanzaro porti il suo nome ad imperituro ricordo ? Mandi via solo Lombardi! Mi creda è sufficiente! Ci lasci Luigi De Magistris: non ci faccia perdere le ultime speranze di riscatto. I calabresi hanno bisogno di lui! Perchè? Perchè lui ha capito dove è il marcio! E se lei non fa parte di quel marcio che lui intende colpire lo lasci pure dove si trova. Auguri Calabria! Auguri Luigi De Magistris. Firmato: Roberto Molinaro, libero imprenditore (Non appartenente alla c.d. Ndrangheta Imprenditrice)
info@robertomolinaro.it

Mario Brebei ha detto...

Ciao sono Mario Brebei
sono ormai noto che sono mico personale di Cleme, signiora vorei dirle che no nè il caso di atacarlo sempre per ogni ocasione che vi si presenta davanti, anche lui cià il diritto di lavorare. A desempio laltro giorno lanno pure rotto le scatole in una pizeria a Napoli che lui quasi si e messo a piangere a lora si e alzata la moglie e lo ha difeso perché e molto inamorata e anno fatto la foto tipo amici. Guardi che Cleme è una mico fidato e anche se sei di sinistra o di destra a lui no gliene importa lui no fa distinzioni e vuole bene a tutti e si porta tutti a braccietto ina micizia.

Spero di avervi aperto la porta del cuore, anche io vi voglio bene a tutti anche se siete di Napoli.

Mario Brebei

Anonimo ha detto...

Una delle regole della RETE è la libertà e la trasparenza.Non si può nascondere nulla in Rete e non si possono raccontare balle.La Rete è la fine dei politici che dichiarano una cosa e ne fanno un’altra. Mastella haa aperto un blog,clementemastella.blogspot.com,per dialogare con i cittadini,ma non pubblica le migliaia di commenti negativi, solo quei 2 o 3 che arrivano da Ceppaloni.La Rete non tollera questo tipo di comportamento.Per ciò quando il Ministro pubblica un post lo pubblicano subito anche loro consentendo i commenti.
Tra i più popolari dementemastella.blogspot.com, clementepastella.blogspot.com e ceppalonisburning.blogspot.com.
Lasciate perdere la Napoli, non è d

Anonimo ha detto...

Gentilissima Angela Napoli, Lei raccoglie consensi e proclami anonimi che Le fanno onore e fanno onore alla sua carica di Deputato della Repubblica Italiana e alla stessa Calabria. Ma quanti di costoro sono disposti a rischiare come fa Lei tutti i giorni? Il vero dramma dei Calabresi non è la paura di lottare la 'ndrangheta quanto l'assenza di coraggio di non usarla. Se un Calabrese onesto ha un problema di qualsiasi natura, prima di rivolgersi alle istituzioni deputate alla sua risoluzione, cerca rimedio a titolo di amicizia nel "compare" comunemente individuato come l'infallibile risolutore di turno (politico, amministratore, funzionario pubblico, potentato economico ecc) il quale non si presta, come sarebbe giusto fare, in nome e in onore della sua carica e della sua funzione sociale per cui riceve il giusto emolumento, piuttosto per ottenere un immediato ritorno in termini di "compenso" personale (mi viene da pensare di qualsiasi natura e modalità). Questo significa, Onorevole, che la lotta non va combattuta quando il danno è prodotto (e cioè dopo che sono state blindate le candidature, si è desistito dal fare una campagna elettorale dura e convinta, e tuttora si consente di far governare il Paese a personaggi plurimputati, demagogici, litigiosi e rissosi) ovvero soltanto contro l'impudente, l'impavido e l'impunito Mastella che pure usa ogni arrogante forma di potere per il raggiungimento dei suoi scopi, bensì nelle scuole sì, nei presidi scolastici di ogni ordine e grado che sono i veri laboratori di vita come un tempo lo erano i negozi degli artigiani dove si apprendeva un mestiere. Nessuno è esente di responsabilità sul fronte della nostra Destra. Chi ha lasciato che questi ladroni di sinistra si impossessassero delle migliori "poltrone": Presidenza della Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Presidenza Camera e Senato e via via tutte le megliori posizioni di comando che sono appannaggio di costoro? ... E allora ... allora "una noce nel sacco non fa rumore": la sua battaglia, da sola non basta, bisogna mobilitare le masse e le coscienze dei calabresi più giovani. Continui a tenerli uniti e ..in bocca al lupo!

Stefano614 ha detto...

Salve

Tramite la rete è possibile saltare il muro di gomma di un giornalismo compiacente. E' tempo di portare la legalità in tutto il paese. Senza agganci politici la mafia non puo sopravvivere a lungo..

Complimenti Angela e avanti cosi..

Saluti

Stefano

Anonimo ha detto...

Brava Angela,

non avevo purtoppo mai sentito prima il tuo nome, e ci sono arrivato su segnalazione di un commento su dementemastella.
Hai le armi e la possibilità di strillare più forte di noi. Fallo, per cortesia, fallo subito!!

Antonio da Genova

Anonimo ha detto...

Da quello che sto leggendo sul suo blog ho capito che non è sola a combattere, perchè anche se il suo partito regionale ha deciso di prendere le distanze dalle sue iniziative, il consenso che sta avendo da tutta l'Italia è sorprendente.Il politico deve avere vicino il cittadino, perchè è a lui che deve rendere conto e non ad un partito senza regole e individualista.
Cara On.Napoli,spero tanto che questo fiume in piena, fatto di commenti e dichiarazioni di stima,possa un giorno travolgere politicamente chi la vuole allontanare.


Forza Napoli

Anonimo ha detto...

Un augurio:
che dalla Calabria possa soffiare forte il vento del cambiamento.

Il ministro mastella non può permettersi di compiere simili atti di arroganza in un momento in cui è fortissima la voglia di giustizia e legalità (da NON confondere con giustizialismo), e dove i cittadini chiedono ai rappresentanti politici di rendere conto di ciò che stanno facendo.

Cara Angela Napoli, continui così... The Times They Are A-Changin'

Andrea Ferraiuolo ha detto...

Qualche tempo fa,avrei letto questa notizia, e schifato avrei girato pagina dicendo tra me e me "che schifo di paese"..oggi no..

e' successo qualcosa che ha scosso,le mannaie delle censure si sono indebolite,i blog in cui si discute dell'antipolitica fatta dai "politici" si sono moltiplicati..le persone hanno capito che si può vincere...c'è la speranza..

Le persone come lei e come i PM che rischiano la vita e combattono la mafia,tutta indistintamente,vanno DIFESE!NOI SIAMO DI PIU' DI LORO!!

Questa notizia deve viaggiare velocemente,come hanno parlato di Grillo,verrà fuori anche questa..mandiamo una mail ai telegiornali e chiediamo che ne parlino,altrimenti cominceremo a non guardare più i tg,così poi le sovvenzioni se le mettono da DOVE SONO USCITE LE LORO NOTIZIE DEL CAZZO!

Cordialmente.

Rino ha detto...

onorevole non molli,noi ci crediamo.

Anonimo ha detto...

Avrà il sostegno morale, politico di tutti i calabresi onesti.

Abbiamo bisogno di persone coraggiose.

W la libertà, W internet.

marco ha detto...

Mi unisco a lei in questa battaglia dove e' in gioco il futuro dei ns figli!!

La stimo e la sostengo da sempre!!

Marco Galati

Anonimo ha detto...

Buongiorno Sig.ra Napoli,
non posso far altro che ringraziarla per quanto ha già fatto e farà per questa "povera" Italia.
Non si arrenda mai e qualcosa presto otterremo.

Anonimo ha detto...

Carissima On. Napoli,
non sono grillista (anche se sono giunta da lì al suo blog) e non sono calabrese, ma questo poco importa, nessun uomo è un'isola. Lei men che meno visto il sostegno che la rete le sta dando e le darà.
Coraggio!! è da gente come lei che tutto può ricominciare!

Chiara

Ray Milano ha detto...

Carissima Angela On. Napoli,

un semplice: "Grazie di esistere!"

La società civile, i cittadini onesti, gli elettori delusi e non rappresentati, hanno estremo bisogno della sua alleanza.

A presto!

Claudia Chabod ha detto...

On. Napoli, sono davvero contenta di sapere che in Parlamento ci sia qualcuno davvero interessato al Bene dell'Italia. Questa situazione è ormai insostenibile. Da semplice cittadina non ne posso più di essere presa in giro da questa mala Casta che pensa solamente alla pensione ed a fare più soldi! BASTA! il malcontento sta raggiungendo vette indicibili, è il momento di FARE QUALCOSA di utile! Mi dica, cose c'è di peggio di vergognarsi del proprio Stato? Credo davvero nulla..

Grazie,
buon lavoro!

Anonimo ha detto...

coraggio
giorgio da sassari

stefano ha detto...

Anche io come altri sono arrivato quì passando per un altro percorso, blog mastella (quello incensurato)
Volevo trasmetterLe il mio sostegno,
NoN MOLLI

Grazie

Anonimo ha detto...

Cara Angela,
vorrei solo inviarLe la mia Stima e Solidarietà, con una domanda che pero' mi faccio:
Come mai conosciamo tutti i nomi e le facce di moltissimi disgraziati di governo e opposizione, e non sapevo nulla fino a ieri della Sua esistenza e delle Sue coraggiose battaglie? Solita informazione di regime?
Non vorrei firmarmi "anonimo", ma con questi blog non riesco a mettere la firma in testa, per cui firmo qui.
Con Stima
Raffaello De Leo
Novara

Anonimo ha detto...

Anche io non conoscevo l'operato politico dell'On. Napoli,e mi vergogno di dichiararlo, perchè sono calabrese.Probabilmente il suo partito l'ha sottovalutata ed oggi grazie alle tecnologie moderne possiamo conoscerla meglio.
E' proprio vero che l'italiano conosce bene il resto del mondo,ma non sa nulla del suo paese.

Ippolito

Anonimo ha detto...

Carissima On.Napoli, mi domando: che senso ha vivere, lavorare e pagare le tasse in (o meglio, PER) uno Stato dove CHIUNQUE abbia Amicizie, ha il potere di rappresentarci e mettere a lavorare come dirigenti della nostra Regione (circa 3500 euro al mese) il figlio, la nuora ed il nipote con un concorso dove i canditati li scelgono i partiti? Il caso Demagistris/Mastella non mi scandalizza più di tanto, con queste persone si può solo scendere più in basso...

Cordiali saluti

PS crede davvero che meritiamo una classe politica così abbietta?

Anonimo ha detto...

Grazie Onorevole

Finalmente una persona che ancora predilige l'etica al poter assoluto.
Ci stiamo muovendo per lei... stiamo innondando di mail la posta di Ballaro', di modo che questa sera la contattino per fare al Mastella (non On.) la fatidica domanda.

Grazie e distinti saluti

Francesco ha detto...

Semplicemente Le dico questo: sarei lietissimo di averLa come ministro della Giustizia

Margherita ha detto...

Ciao a tutti.
Stasera il nostro caro Ministro Mastella sarà ospite a Ballarò per discutere del tema "i costi della politica". Argomento importantissimo, per carità, ma non vi pare che Mastella abbia altro di cui parlare dopo quello di cui è stato accusato in questi giorni?
Ecco la mia proposta: scriviamo in massa a Floris e sollecitiamolo a tartassare ben bene il mastellone a proposito del caso De Magistris. L'indirizzo è ballaro@rai.it.
Allego il testo della mia mail che potete copiare e incollare a piacimento, mi raccomando poi firmate col vs nome e cognome.

Gentile Signor Floris,
Da giornalista professionista, quale Lei sicuramente è, non può non rendersi conto che la presenza del Ministro Mastella a "Ballarò", dopo i recenti sviluppi del caso De Magistris, solleverà nel Suo pubblico un'ondata di polemiche.
Vorremmo quindi pregarla, nella duplice veste di cittadini italiani e di utenti RAI, di non ignorare tali polemiche e di dare invece il giusto spazio ad un argomento che, sebbene non strettamente connesso al tema della puntata, merita senza dubbio di essere approfondito.
Sarebbe sterile e superfluo, oltreché piuttosto avvilente, assistere a due ore di divagazioni sui "costi della politica" (problema increscioso, ma che purtroppo rappresenta solo la punta dell'iceberg) sorvolando sul fatto che tra gli ospiti intervenuti a parlarne vi è un Ministro della Repubblica accusato di aver rimosso dal suo incarico un magistrato che stava indagando su di lui.
La invitiamo pertanto a essere "scomodo" e a non aver paura di sollevare la questione. Magari invitando in studio o contattando telefonicamente l'onorevole Angela Napoli, che da anni si batte per denunciare le collusioni tra politica e malavita organizzata in Calabria, e che ha già più volte espresso la sua contrarietà all'iniziativa di Mastella senza godere della minima visibilità mediatica.
Certi che il nostro appello non rimarrà inascoltato, La ringraziamo per l'attenzione e La salutiamo cordialmente.

Anonimo ha detto...

Anche Mussi ha capito dove si trova il malaffare.

Anche Mussi ha richiesto lo scioglimento del governo calabrese.

Anche Mussi è con l'On.Napoli.

Chi è Mussi?????????????

E' un Ministro dell'attuale governo italiano. Un governo di SINISTRA.

Ma pensate un pò, un ministro di SINISTRA che chiede il proscioglimento di un governo regionale di SINISTRA.

Ma in che Italia viviamo.

A casaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!




Italo

Anonimo ha detto...

E' facile avere un blog. Chi decide di aprirlo sa che questo rappresenterà la sua carta d'identità umana e professionale. Chi ha operato bene, riceverà commenti positivi, ma chi ha agito male sarà l'unico responsabile dei commenti che gli verranno rilasciati.
Chiunque si appresti ad aprirsi un blog, si faccia prima un esame di coscienza e poi decida di conseguenza.
Il blog dell'On. Angela Napoli è un blog istituito per dialogare con i cittadini, un blog che mira a relazionarsi con tutti indistintamente dal suo colore politico, un blog dove tutti sono messi al corrente di tutto ciò che di importante riguarda la nostra vita sociale.
Liberi di aprire un blog accettandone però le conseguenze.

Grazie on.Napoli


Felix

Anonimo ha detto...

Ho appena aperto il suo blog più per curiosità che per appartenenza politica e vorrei complimentarmi con lei perchè per quel poco che ho letto, deve essere una persona che non si fa intimidire dal prepotente di turno. Continuerò a seguirla ancora, sempre per
curiosità.

Carmen Larosa (To)

Comitato MAY DAY CALABRIA ha detto...

Egregia On. Napoli,
May Day Calabria è un COMITATO SPONTANEO costituito da donne e da uomini, perlopiù GIOVANI, che pretendono di fare “POLITICA DIFFUSA E DEMOCRATICA” a vantaggio esclusivo della collettività e non dei “POCHI AMICI DEL QUARTIERINO”.Fino ad oggi la POLITICA è stata manifestata dai ns. governanti con la reiterata ricerca di sottomissione del volere della collettività ai fini dell’ottenimento della SIMILMONARCHIA di coloro i quali ambivano alla sola “SETE DI POTERE”.Siamo un gruppo sempre più ampio di persone che vogliono ottenere il rispetto dei propri diritti, in quanto riguardosi dei propri doveri, e la difesa e promozione del proprio territorio, sino ad oggi sempre da tutti bistrattato.Un insieme di persone che condividono gli stessi ideali e che perorano la causa per la riscoperta dei valori ormai dimenticati proprio da coloro che avrebbero dovuto insegnarceli con il proprio esempio quotidiano.Non siamo professionisti della politica bensì professionisti, giovani universitari, commercianti e cittadini; ognuno di noi, quotidianamente, lotta con le sofferenze del proprio lavoro e contro ciò che di MALAFFARE esiste intorno a noi, non per arricchirsi ma per SOPRAVVIVERE.Il ns. impegno, principalmente, nasce dal basso, senza deleghe ed in modo diretto per programmare ed attuare una campagna di pressione volta a costringere i ns. politici a cambiare il proprio operato che annichilisce i ns. diritti di uomo e cittadino.Il ns. obiettivo è quello di ricercare una vera DEMOCRAZIA, dal linguaggio NON POLITICHESE, che promuove l’evoluzione della civiltà moderna secondo i PERSI concetti di LIBERTA’, UGUAGLIANZA, PARI OPPORTUNITA’, LEGGE UGUALE PER TUTTI, TUTELA DEL PROPRIO PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE, LIBERA INIZIATIVA, RINNOVAMENTO DI UNA CLASSE POLITICA VETUSTA E TROPPO PRIVILEGIATA.May Day Calabria non vuole cadere nel POPULISMO SPICCIOLO o DEMAGOGIA, troppo spesso sbandierato da chiunque oggi cavalca l’onda della “Rivoluzione Politica” (comprendiamo i “vecchi volti” della politica che oggi riappaiono previo “maquillage” di schieramento), ma DESIDERA affermare il concetto delle REGOLE ed il relativo RISPETTO da parte di tutti.E’ per noi INACCETTABILE che solo nel 2007 i privilegi della classe politica centrale siano aumentati del 4%, su una base già economicamente cospicua, rispetto ai precari, agli anziani o ai giovani laureati che fuggono dalla propria terra per sperare in un lavoro “a tempo indeterminato” sognando invano l’acquisto della propria casa (che dovrebbe essere uno dei primi diritti della popolazione italiana) poiché quelle a buon prezzo di mercato, offerte sul mercato dalla dismissione degli ex enti statati, sono stati acquistati con Mutui superagevolati dai ns. politici e quella popolari consegnate alle persone senza patria che molto spesso rappresentano un rischio per la ns. civiltà in quanto vivono di espedienti quale lo spaccio di sostanze stupefacenti ovvero di furti ovvero di sfruttamento della prostituzione.Addirittura, i ns. politici si sono espressi positivamente circa il diritto di voto anche a quest’ultima categoria di soggetti; non vogliamo, con questo, essere classisti ma riteniamo impossibile assicurare il diritto alla sanità, allo studio, alla casa e al lavoro anche a coloro i quali non pagano le tasse e vivono di espedienti ai ns. danni poiché al “Danno aggiungeremmo la beffa”.Essere un comitato APOLITICO ed APARTITICO vuol dire discernere il BENE dal MALE e, per tale progetto chiamiamo chiunque voglia opporsi alla prevaricazione sino ad oggi perpetrata ai ns. danni.Vogliamo i ladri ed i truffatori NON NELLE GALERE ma al lavoro come operai, sotto il controllo dei militari, per la costruzione delle infrastrutture al fine di ottenere il molteplice aspetto positivo del progresso strutturale e la riduzione dei costi delle aziende operanti nell’edilizia, senza ricorrere allo sfruttamento del lavoro in nero e maggiore risparmio per la spesa pubblica con un potenziale reintegro in società del reo; ulteriore vantaggio è quello della corresponsione della pensione, a raggiunta età del detenuto, per “effettivo” lavoro; eviteremmo il sovraffollamento delle galere ed una reale reintegrazione in società del condannato che potrebbe redimersi in quanto, potenzialmente, avrebbe la capacità di garantirsi un futuro lavoro.Diciamo BASTA all’immunità parlamentare. LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI (almeno così è scritto nei tribunali italiani !!!)Diciamo BASTA ai privilegi dei politici. Le autovetture di servizio devono essere dismesse poiché costano allo stato circa 90 miliardi di euro (450.000 autovetture blu di cui molte BLINDATE; il costo di una autovettura blindata è di circa € 200.000,00 cadauna) senza contare i costi di carburante (consumano quasi 3 volte rispetto alle “normali”) poiché basterebbe il RIMBORSO chilometrico a tariffe ACI; se va bene per un “normale” cittadino può tranquillamente andar bene per un POLITICO poiché, per come spesso ci si dimentica, è uno come noi che deve rappresentare e “parlare” dei ns. bisogni, non quelli suoi privati o dei suoi amici !!!I biglietti aerei devono essere pagati specialmente da loro poiché più di tutti conoscono i reali bisogni di un’azienda di trasporto aereo: ALITALIA ricorda qualcosa o ci devono pensare i soli azionisti BEFFATI !!!
Quando vanno a mangiare nei ristoranti DEVONO PAGARE e, semmai, lasciare un pasto pagato per chi non ha la possibilità economica.
Devono pagare i teatri e i cinema.
Le guardie del corpo devono pagarseli soli se gli occorrono e non noi contribuenti, caso mai diamoli a quei "santi" magistrati che lottano contro la ndrangheta.
I politici devono diminuirsi lo stipendio e non aumentarseli; solo il senato costa 1 Mld all'anno !!!
Vogliamo l'I.V.A. al 4% al 12% e al 32% a seconda se si parla di beni o servizi obbligatori, necessari e VOLUTTUARI (l'I.V.A. sui beni dei RICCHI deve ritornare al 32% per avvantaggiare le fasce più deboli).
Diminuiamo le MAXIPENSIONI e realizziamo il sogno per i poveri anziani o disabili, che sono sempre più poveri, l'auspicato e sempre realizzato AUMENTO !!!
Aumentiamo le professionalità all'interno degli uffici pubblici, in modo da eliminare la voce di bilancio "CONSULENZE SPECIALIZZATE".
Eliminiamo la legge regionale della CALABRIA che provvede a far ottenere il posto di lavoro A VITA per i "PORTABORSE" dei politici calabresi.
Eliminiamo le società che fungono da "panacea" dei politici = "STRETTO DI MESSINA S.p.A." che BRUCIANO ogni anno 300 Mld all'anno; con questi soldi si potrebbe rinnovare la AUTOSTRADA A3 e la S.S. 106 (Tanto il presidente della predetta S.p.A. e dell'ANAS è sempre lo stesso !!! Pietro Ciucci ndr).
Riduciamo i deputati ed i senatori per accelerare i tempi legislativi è diminuire i costi; pensare che solo nell'anno scorso sono stati spesi quasi € 3.000.000,00 per i corsi dedicati ai politici (corsi per sommelier, per le lingue estere, ecc. non potrebbero pagarli loro o guadagnano NON MOLTO ???).
La pensione dei politici deve essere conquistata dopo almeno 20 anni di lavoro poichè il loro lavoro NON E' LOGORANTE.
Se sei d'accordo con tutto questo aiutaci a manifestare tutto ciò con vigore nelle piazze per dimostrare che noi calabresi NON ABBIAMO L'ANELLO AL NASO.
Grazie a tutti coloro i quali aiuteranno la ns. causa.

Marco Limoncelli

Mario ha detto...

Vi invito a leggere gli articoli su De Magistris scritti da Raffaella Fanelli sul sito del Dott. Bernardo Ferro, questo l'indirizzo www.1922criminalmagazine.info

Francesco Saverio Alessio ha detto...

di Luigi De Magistris
(Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro)

Ho deciso di scrivere questa mail in quanto vi è stata – ieri – la seduta della sezione disciplinare e la prossima udienza è fissata per il 17 dicembre.

Non entro nel merito delle accuse che il Ministro della Giustizia ha promosso nei miei confronti per non violare il dovere di riservatezza che mi sono imposto per il doveroso rispetto verso il C.S.M. e per non essere accusato, poi, di voler intimidire l'organo di auotogoverno della magistratura. Non vorrei, tra l'altro, a breve, trovarmi a dovermi difendere anche dalle contestazioni di associazione sovversiva o quanto meno di cospirazione politica mediante associazione o mediante accordo.

La voglia di parlare l'avrei perché da molti giorni leggo ed ascolto di "nefandezze" di cui mi sarei reso autore, vedo i miei pubblici accusatori (ministri e sottosegretari) ribadire in pubblico le accuse (che reputo totalmente infondate) – senza che mi possa difendere pubblicamente (un po’ come se il P.M. che indaga un soggetto andasse poi in televisione a sostenere che quella persona è delinquente) – di cui mi sarei "macchiato".

Voglio tranquillizzare un po' tutti: sono certo di poter dimostrare la correttezza del mio operato e l'assoluta infondatezza delle accuse rivoltemi dal Ministro. Certo, in questi anni di intensissimo lavoro in Calabria avrò fatto errori, avrò sbagliato, avrò fatto scelte discutibili, avrò parlato troppo, avrò assunto una condotta eversiva dell'ordine costituito, ma per fortuna gli "zelanti" ispettori che, da anni, si occupano, senza sosta, di scandagliare tutto (e solo) il mio Ufficio (dal 1996 ad oggi, forse sarò loro simpatico?) non li hanno ancora trovati: sono fortunato io o non sono bravi loro?!

Certo, se in questi anni non avessi avuto "contro" la dirigenza dell'Ufficio, se non avessi avuto le intimidazioni e le minacce provenienti da più parti (che ho esposto nelle sedi competenti e si tranquillizzino, quindi, coloro i quali sostengono che io abbia fatto denunce pubbliche senza fare nomi e cognomi: difatti, pubblicamente si può esporre la grave situazione, ma le condotte singole vanno segnalate nelle sedi istituzionali), se avessi avuto un po' più di attenzione da chi dovrebbe "tutelare" i colleghi che lavorano in sedi così difficili, se non mi avessero lasciato solo da un punto di vista istituzionale, se mi avessero affiancato colleghi nel lavoro come ho più volte chiesto, forse avrei evitato, quanto meno, di dover segnalare pubblicamente il pericolo incombente per la tenuta dello Stato di diritto, forse non mi sarei esposto all'esterno così tanto e chi mi conosce veramente sa che non gradisco apparire.

A un certo punto, però, ho avvertito che stesse accadendo qualcosa di irreparabile e ho deciso di far comprendere che cosa stesse accadendo, non a Stoccolma, ma in Calabria.

Questa voglia di "rompere" il silenzio, oggi, nelle liste, è, però, dettata dal cuore, dalla volontà di ringraziare tutti i colleghi che mi hanno scritto, anche privatamente, delle parole molto belle. Ho provato delle emozioni enormi e forti, che mi rendono felice e mi appagano di tutte le sofferenze di questi anni. Farei torto a molti se citassi qualcuno, ma mi limito, nel ringraziare tutti quelli che mi hanno dimostrato affetto, a citare il documento della giunta dell'A.N.M. di Napoli, le missive dei colleghi che sono stati miei uditori, le mail di colleghi con i quali abbiamo anche avuto percorsi culturali molto differenti e anche "scontri".

Evidentemente si è compresa la "posta in gioco" e il "mio caso": sì sono divenuto un caso, che strano, e forse si è intuito che, nonostante tutto, non sono poi così "macroscopicamente inadeguato". Credo, infatti, di cercare di esercitare le funzioni con onestà, abnegazione, sacrificio e umiltà avendo nel cuore e nella mente la Costituzione Repubblicana in primo luogo. Incompatibile con un certo ambiente (anche giudiziario) forse sì, ma non con questa terra dalla quale non potrò mai più "staccarmi" atteso l'amore che tantissimi calabresi mi stanno manifestando.

Grazie.

Luigi

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe rivivere un'altra estate di fuoco. Mi piacerebbe rivedere in azione la giustizia contro il malaffare e la corruzione. Mi piacerebbe che si faccia pulizia e respirare in città aria più sana e respirabile.
On.Napoli siamo con Lei, siamo con l'onestà.

Gregorio C.

Gennaro ha detto...

Minacce a De Magistris,che brutta aria sta tirando dott.ssa Napoli,leggendo dalle cronache on line ( la notizia è riportata anche da repubblica) vi è solo da rimanere sconcertati,mi auguro che tutta la magistratura onesta faccio blocco e continui con il Suo impegno,siate forte la cittadinanza tutta da nord a sud è con Voi e con la legalità

http://www.corriere.it/cronache/07_ottobre_17/proiettile_busta_demagistris.shtml

Anonimo ha detto...

De Magistris minaciato!!!
Intervenga.

Gennaro ha detto...

http://www.corriere.it/cronache/07_ottobre_20/mastella_magistris_catanzaro.shtml

un epilogo annunciato,cosa commentare ? Non ho parole onestamente

Anonimo ha detto...

INDIFFERENZA E OMISSIONI ISTITUZIONALI A OSTIA LIDO

Mi chiamo Lucia Salvati, dirigente scolastico in pensione.
Ho appena ascoltato “In mezz’ora” di Lucia Annunziata.
Alla domanda: “cosa pensa del V-day”, Mons. Fisichella ha risposto: “sicuramente la politica deve ascoltare la gente”.
Ho sentito all’istante, imperioso il bisogno di sottoporre all’opinione pubblica un esempio di come la politica ignori la gente comune, pubblicando la lettera da me scritta al presidente del XIII° Municipio di Roma on. Paolo Orneli, sicura di una risposta che non è mai arrivata o di un appuntamento che non è stato mai fissato.
A malincuore constato che la gente non conta nulla quando le elezioni si sono appena vinte!
Faccio violenza a me stessa e non vado a votare per il Partito Democratico.
La delusione è davvero tanta………..
Teoricamente è un esercizio di democrazia, ma dov’è la democrazia?
Quella di Beppe Grillo e di tutte le persone che lo hanno seguito e condiviso, non è antipolitica, com’è più comodo credere, ma solo bisogno di una politica seria e vicina ai problemi della gente.
Lucia Salvati

Al sig. presidente del XIII° municipio
Paolo Orneli

E p.c. Al sig. sindaco di Roma
Walter Veltroni

// Ai capigruppo dei partiti
Del XIII° municipio Roma

Sono Lucia Salvati, dirigente scolastico in pensione da qualche anno.
Sognavo una pensione serena e non priva d’impegni, invece mi trovo al centro di una situazione fatta di angherie per aver denunciato e contrastato evidenti abusi edilizi perpetrati ai miei danni.
La cosa mi addolora soprattutto, perché le istituzioni nelle quali ho creduto e nelle quali vorrei continuare a credere, anziché bloccare l’abuso lo hanno appoggiato e coperto.
Primo fra tutti, l’Ufficio Edilizia del XIII° gruppo vigili urbani, al quale mi sono rivolta più volte ricevendo risposte ambigue fino a verbalizzare a firma di Sgueglia Patrizia e Spito Emanuela che tutto era conforme alla D.I.A.
Quando è stata presentata la D.I.A. i lavori erano abbondantemente avanzati, ma nessuno si è accorto e, comunque, i lavori non sono conformi alla D.I.A.
L’Ufficio Tecnico, a firma dell’ingegnere Cesare Tabacchiera ha confermato che tutto era conforme alla D.I.A., anche se gli abusi erano e sono evidenti.
Conservo foto e articolo della conferenza stampa che il Comandante Moretti ha tenuto insieme alla S.V. durante la quale ha espresso la sua soddisfazione per i risultati ottenuti nella lotta all’abusivismo.
Per il civico 34 di via Peio, tutti sapevano e hanno taciuto.
Anzi, i vigili sono venuti incessantemente a casa mia per motivi rivelatisi sempre inconsistenti.
Le loro visite tendevano a scoraggiarci dall’adire le vie legali.
Dopo il tentativo non andato a buon fine di un assessore del municipio XIII° di farci desistere proponendoci che i sigg. del civico 34 Falqui-De Prosperis avrebbero pagato le spese da noi sostenute per l’avvocato, ci sono piovute addosso querele di ogni genere.
L’ultima a carico di mio figlio De Pierro Antonello secondo la quale nel 2005 li avrebbe minacciati con una pistola che se non avessero smesso di fare i lavori avrebbe fatto una strage.
La paura dei sigg. del civico 34 è stata talmente tanta che hanno portato a termine i lavori e hanno venduto due appartamenti.
La querela doveva essere così allarmante che in data 12/05/2007 sono venuti a perquisire la mia casa cinque uomini della Squadra Mobile della Questura di Roma “sezione omicidi” in cerca di armi.
È ora di farla finita e che le istituzioni non giochino a nascondino.
Il cittadino onesto che contribuisce al buon funzionamento della cosa pubblica deve essere tutelato.
Io, cittadina che paga le tasse e che ha servito lo stato per ben 42 anni ho diritto ad essere tutelata nella mia onorabilità e nel mio benessere psicofisico.
I sigg. Falqui-De Prosperis dopo averci imposto per un anno e mezzo lavori insopportabili di frullini, mazzette e martelli pneumatici ora sono passati alla fase delle querele.
Ho fiducia in un suo tempestivo intervento……non mi deluda!
Sono a disposizione per fornire qualsiasi chiarimento e documentazione.
Saluto con deferenza
ROMA, li 30/05/2007 sig.ra Lucia Salvati

ROMA, li 30/05/2007

laTiziana ha detto...

Bel blog, bella iniziativa, ne sono venuta a conoscenza grazie al forum di marcotravaglio.it e vorrei lasciare anche io un messaggio di solidarietà a tutti quei giudici che si vedono troppo spesso screditati proprio da quelle persone che dovrebbero venir loro in aiuto!

laTiziana