lunedì 9 agosto 2010

La Garnero abbia il pudore di tacere


Non ho parole: una come Daniela Garnero, un tempo coniugata Santanchè, femminista d’avanguardia, plurigraziata dagli uomini, si permette di chiedere le dimissioni del Presidente Fini, terza carica dello Stato.
Dovrebbe avere il pudore di tacere! Ogni provocazione ha un limite!
Anziché chiedere a Fini di dare spiegazioni ulteriori agli Italiani, che abbia il coraggio di fornire lei adeguate motivazioni, ad iniziare dal perché, quando è stata omaggiata dal partito “La Destra”, era la prima a sentirsi distante da Berlusconi.
Dovrebbe spiegare agli Italiani il perché sia riuscita ad ottenere la nomina di Sottosegretario di Stato e quali siano state le sue funzioni espletate fino ad oggi con tale incarico!
Dovrebbe dire qualcosa di vero sulla villa di Arcore e sugli appartamenti di Bertolaso e di Scajola.
Dovrebbe spiegare agli Italiani chi le ha suggerito di sostenere che le intercettazioni predisposte dai Magistrati “violano la privacy” dei capi di Cosa Nostra.
La politica non è avanspettacolo!

Angela Napoli

da http://www.generazioneitalia.it

8 commenti:

Sbano ha detto...

Brava Angela, solo una Donna (la D è volutamente maiuscola!!!!) come te può permettersi di scrivere certe cose. Mi onora il fatto di averla sempre chiamata Garnero questa donnina e aver definito questi soggetti Yesman da infimo avanspettacolo. Come vedi la sintonia è totale; ma non ho mai avuto dubbi!!!!!!!

Anonimo ha detto...

On. Angela Napoli, chi le scrive è una Donna siciliana di 44 anni. Sono sempre stata impegnata per il diritto alle pari opportunità, purtroppo con scarsi risultati da parte delle donne che avrebbero dovuto sostenermi. Per mia scelta personale non mi sono mai voluta candidare in politica, credo di non esserci portata. Ho appena scoperto il suo blog e condivido in piena ciò che scrive sulla signora in questione. Sarei davvero curiosa di scoprire quali accordi sottobanco avrà fatto con Silvio Berlusconi. Forse frequentano lo stesso chirurgo plastico?
Buon lavoro
Lina

Anonimo ha detto...

E' una voltagabbana. Sei stata anche troppo "soft". Meritava ben altro!

camillo ha detto...

Gentilissima onorevole,
La signora di cui lei parla, e cioè, la signora garnero deve pur guadagnarsi la pagnotta ha cominciata con la Signora Lario cercando di infangarla.
Doveva acquistare indulgenze nei confronti di berlusconi, affinche' l'accogliesse, e che accoglienza, da sottosegretaria.
E' solo una saltimbanca.
Parla delle dimissioni di Fini, la garnero, e a che titolo?
Dovrebbe solo avere rispetto per la cultura politica e cultura generale che Fini ha senza parlare dello spessore come uomo.

Anonimo ha detto...

questo blog a quanto pare accetta solo commenti "allineati" al pensiero dell'autrice: non si spiega altrimenti la mancata pubblicazione di un mio precedente commento che riscrivo. lei critica - ed ha il diritto di farlo - la garnero ma tace sull'immobile monegasco abitato dal signor tulliani. che ne pensa ? perchè non scrive un blog su questo argomento, senza trincerarsi dietro un comodo "lasciamo lavorare la magistratura" ? le pare conveniente che un politico come fini che si fregia di nobili argomenti di etica politica debba così miseramente tacere su una questione così delicata che non può - per evidenti ragioni - non sapere ?

Anonimo ha detto...

La garnero (santanchè), rigorosamente in minuscolo, è la tipa che dichiarò quanto segue:

(Ansa 9 aprile 2008)
Santanchè: Berlusconi? è ossessionato tanto non gliela do…

Berlusconi? E’ ossessonato da me. Tanto non gliela do…” Daniela Santanchè, candidato premier de La Destra, interpellata dai cronisti a Montecitorio, risponde così a distanza a Silvio Berlusconi che nel corso della puntata di “Omnibus” aveva affermato che la candidata de La Destra non è altro che “quella destra Billionaire che cerca di portarci via i voti, ma che fa soltanto il gioco della sinistra”.

Devo desumere che alla fine gliela ha data .............
Cara Angela, non dovevi scusarti, la prostituzione in parlamento ha pure i nomi ed i cognomi.

Francesco Grandinetti ha detto...

Cara Onorevole, è opportuno che tu sappia che le tue battaglie contro ogni forma di "collegamento" mafioso da parte dei ...politici e non solo, sono da noi tutti condivise. Credo sia importante farti sentire la nostra vicinanza in un momento in cui le tue affermazioni di Libertà sono strumentalizzate al fine di far confondere il vero tuo grido di allarme con affermazioni da te non dette. Andiamo avanti con determinazione. Francesco

Anonimo ha detto...

Bravissima!
Hai tutta la mia stima, l'ultima volta che ti ho vista ad AnnoZero che la mandavi educatamente "a quel paese" ho esultato!
Questa ha avuto il coraggio di paragonare la violenza inaudita della mafia a quella di un cretino che gli ha tirato due ciocche di capelli...

Davide